venerdì 7 aprile 2017

RECENSIONE #5: TREDICI - JAY ASHER



Hi readers,
Oggi voglio recensirvi l'ultimo libro che ho letto, ovvero "Tredici" di Jay Asher. É un libro di cui sono venuta a conoscenza grazie alle mie amiche, anche loro curiose come me di leggerlo! Andate a vedere i loro blog! Sara di Bookspedia, Chiara di Chiara in Bookland, Sandy di La Stamberga d'Inchiostro e Eleonora di Vivere tra le righe 😀.



Il libro è edito da Mondadori, e la sua prima pubblicazione risale al 2008, il suo massimo successo però si sta avendo proprio in questi mesi perchè Netflix ha deciso di farne una serie tv (13 Reasons Why). 


Per l'occasione il libro è stato anche ristampato con la copertina dedicata alla serie, come vedete qui sopra. Credo che sia una copertina veramente bella, invece la prima copertina del 2008 non mi piaceva per niente! 

Il libro è poi stato ristampato nel 2013 in versione Best Seller sempre da Mondadori, con una copertina decisamente più appetibile!







Trama:
Clay Jensen torna a casa da scuola e davanti alla porta trova un pacchetto indirizzato a lui senza mittente. Dentro ci sono sette cassette numerate con dello smalto blu. Clay comincia ad ascoltare: le ha registrate Hannah Baker, la ragazza di cui Clay è innamorato da sempre. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima. Hannah ha registrato tredici storie, una per ogni persona che in un modo o nell'altro l'ha spinta verso la decisione di togliersi la vita. Ma lui cosa c'entra? Per tutta la notte, guidato dalla voce di Hannah, Clay ripercorre gli episodi e i luoghi che hanno segnato la vita della ragazza e che come tante piccole palle di neve si sono accumulati fino a divenire una valanga incontrollabile.

Premessa:
Prima della recensione voglio dire due paroline, che sento doverose. Il suicidio è un argomento molto importante che purtroppo sentiamo fin troppo spesso avvenire, che sia per amore o per ragioni di soldi, avviene veramente troppo sovente! Credo che le ragioni che possano portare a ciò siano per ognuno personali e ingiudicabili, perchè non possiamo sapere come una persona si sente realmente, ognuno di noi è fatto in modo diverso e ha una sensibilità differente.

Recensione:
La prima parola che mi è venuta in mente nelle 15 pagine iniziali è stata: Inquietante. Ebbene sì, chi non si troverebbe in difficoltà a ricevere delle cassette registrate con la voce di una ragazza suicidata poco tempo prima, che ci incolpa di esserne la causa? Farebbe paura a chiunque. Ma proprio questa è una delle ragioni che ci spingono a non riuscire a smettere di leggere il libro fino a che non è finito! É una curiosità morbosa quella che ci prende quando qualche crimine, o in questo caso un suicidio, avviene. Perchè l'ha fatto? Non era sufficientemente forte per questa vita? Forse no, ma era sufficientemente forte per togliersi la vita. Queste e molte altre domande mi sono passate per la testa durante la lettura di questo libro.




È un libro duro che affronta un argomento molto delicato, mi è piaciuto? Non lo so. La trama è decisamente bella e fa al caso mio, ma ciò che mi lascia perplessa sono le ragioni per le quali Hannah ha fatto ciò che ha fatto, certo, non ero al posto suo e non so come si è sentita, ma trovo comunque che siano ragioni troppo superficiali per suicidarsi, e oltretutto in molto casi credo che lei ci abbia messo del suo se sono successe determinate vicende.

Nelle cassette riusciamo a conoscere solo una parte di Hannah, ovvero quella vendicativa e quella ferita. Credo che non ci sia altro oltre al senso di vendetta nel suo gesto di inviare le cassette, voleva far sentire un minimo di dolore a tutti quelli che l'avevano provocato in lei, ma ci sarà davvero riuscita? Se una persona ci fa del male, sicuramente è perchè non gli importa di noi, perchè allora, dovrebbe sentirsi ferito da noi?

Come ho detto sopra, secondo me alcune vicende sono successe anche a causa del comportamento di Hannah, voleva essere al centro dell'attenzione, ma le conseguenze non sono state quelle che si aspettava.





"Non si può mai sapere con certezza che tipo d'impatto ognuno di noi può avere sugli altri. Spesso non ce ne rendiamo nemmeno conto. Eppure, questo impatto esiste eccome."

Voglio aiutarmi con questa citazione per affrontare un argomento a me caro, ovvero la responsabilità, secondo me ognuno di noi è responsabile delle proprie azioni e quindi anche delle conseguenze; e credo che proprio questo sia uno dei temi centrali del libro, farci capire come anche le più piccole e insignificanti parole o azioni possono avere conseguenze così grandi sulla vita di altre persone. Però credo anche che ognuno di noi debba essere cosciente che tutti abbiamo i nostri problemi e le nostre difficoltà e non possiamo pensare che il mondo giri intorno a noi, quando abbiamo un problema, gli altri ci possono aiutare, è vero, ma lo sforzo maggiore dobbiamo farlo noi stessi, e ognuno di noi deve trovare il proprio modo per uscire dai momenti di difficoltà. Non si può sempre fare affidamento sugli altri.


"Perchè forse ero semplicemente egoista. Forse volevo davvero attirare l'attenzione. Sentire gente che discutesse di me e dei miei problemi."




Questa frase mi ha colpita profondamente, perchè ormai erano parecchie pagine che pensavo esattamente questo di Hannah e il fatto che lei lo abbia espresso in questo modo così sincero, mi fa pensare che forse non l'avevo capita così bene, e forse era molto più profonda e sensibile di quanto pensassi.



Fino ad adesso non ho parlato di Clay, eppure è lui che sta ascoltando le cassette, non ne ho parlato semplicemente perchè di lui conosciamo ben poco, sappiamo già che è innamorato di Hannah, ovviamente rimane male per tutto ciò che sente, ed è un ragazzo molto sensibile, purtroppo però non sappiamo niente di più, e questo è un vero peccato!
La narrazione e lo stile di scrittura sono veramente accattivanti e il libro è molto scorrevole.


Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto “SEGUI” alla destra per diventare lettori fissi sul mio blog, mi farebbe molto piacere 😚.


VOTO: 7/10
CONSIGLIATO: SI


Titolo: Tredici
Autore: Jay Asher
Casa Editrice: Mondadori
Prezzo: 17,00€
Pagine: 229